Tour in Piemonte

Idee per itinerari ed escursioni nel basso Piemonte

Asti

Capoluogo e cuore della Provincia

È una città a misura d’uomo. Nota per i suoi vini e la cucina, meno forse, e a torto, per la sua bellezza dal punto di vista artistico, va scoperta a piedi, passeggiando nel suo centro storico che conserva l’assetto urbanistico medioevale.

Il Medioevo ha lasciato tracce splendide nei suoi monumenti principali,in cui lo stile barocco dei palazzi nobiliari e l’eleganza ottocentesca delle piazze si inseriscono senza stonature , creando un insieme armonico con le eleganti vetrine dei negozi Liberty.

Legata al suo fastoso passato che rivive ogni anno nel suo Palio di Asti, vivace e commerciale nei suoi mercati settimanali, Asti ricca di eventi culturali ed enogastronomici che rendono ancora più piacevole una sosta.

La Provincia d’Asti: una Terra tutta da Scoprire

Tra ricostruzioni Storiche e manifestazioni Folkloristiche…

Le Terre di Asti offrono diversi possibili itinerari da seguire…

Imperdibile è la visita all’Abbazia di Vezzolano, il più insigne monumento romanico del Piemonte. Un’altra antica strada da seguire è quella della Valle Versa, con i suoi castelli, tra i quali Passerano e Cocconato, balcone sul Monferrato.

Percorsi e Itinerari Religiosi

Puoi anche optare per un percorso religioso, verso le “Terre dei Santi”:

Castelnuovo Don Bosco, zona nella quale nacque San Giovanni Bosco, San Domenico Savio, il beato Cafasso, il cardinal Massaia.

Musei e Marchesato del Monferrato

Le dolci colline dell’antico Marchesato del Monferrato offrono testimonianze storiche splendide come il Castello di Montemagno. Interessanti i musei etnografici: da Cisterna ai siti dell’Ecomuseo, ai musei del Gesso di Montafia e Moncucco.

Canelli e le sue Antiche Cantine Sotterranee

La parte sud delle Terre d’Asti è quella in cui la coltura della vite assume la maggiore importanza e caratterizza il paesaggio: molti sono i Musei dedicati al Vino e alla sua produzione oggi e nel passato (Costigliole, Mombercelli, Nizza Monferrato sono solo alcune delle sedi), eccezionali sono le Cantine Storiche di Canelli, capitale del Moscato e dell’Asti Spumante, vere e proprie cattedrali sotterranee.

E prima di tutto i vigneti a perdita d’occhio, che in autunno si colorano di mille sfumature diverse, tanto che il territorio è divenuto Patrimonio UNESCO.

Per chi ama la STORIA ed i Perscorsi ARTISTICI

Visitate i Castelli di Costigliole, di San Martino Alfieri, da Calamandrana a Calosso.

E poi Mombaruzzo, celebre per i suoi amaretti, ma ricca di palazzi nobiliari e edifici di pregio artistico oltre che di una distesa di vigneti.

Infine quel luogo dove finiscono le vigne e le colline si alzano, il paesaggio si fa aspro e ancor più suggestivo: la Langa Astigiana con le sue torri medioevali di vedetta contro le invasioni saracene a Cassinasco, San Giorgio Scarampi, Olmo Gentile, la chiesa “doppia” di Cessole , resti suggestivi di castelli e Roccaverano, con la sua parrocchiale bramantesca e il panorama mozzafiato.

Per gli Amanti della NATURA

Non perdete le escursioni nei parchi e riserve naturali di quest’area, nella Valle Sarmassa, nei boschi di Rocchetta Tanaro, in riva al Bormida a Sessame per osservare gli aironi tornati a popolare le rive dei nostri fiumi.